LICHTENA DERMOSOLARI: I PRODOTTI PERFETTI PER PROTEGGERSI AL SOLE


Finalmente la bella stagione è arrivata ed il sole ci farà da compagnia per i prossimi mesi. Esporsi al sole senza le giuste precauzioni, però, può causare eritemi, scottature e favorire un precoce invecchiamento della pelle. Con l'arrivo delle temperature elevate, prendersi cura della pelle e proteggerla in maniera adeguata diventa una necessità per preservarne il benessere.

Per questo motivo la Ricerca Dermatologica Giuliani, da anni impegnata per offrire soluzioni ai problemi della pelle sensibile e reattiva, ha lanciato la nuova protezione dermatologica per la pelle sensibile realizzando una linea di prodotti specifici e all'avanguardia.

Come proteggersi dalle scottature: alcuni consigli insieme a Lichtena®

Nascono così i nuovi Lichtena® Dermosolari, caratterizzati da un'elevata tollerabilità cutanea dermatologicamente testata. Particolare attenzione è stata posta alle formule di questi prodotti, composti da principi attivi altamente performanti e arricchiti da filtri di ultima generazione, fotostabili e dermocompatibili che, per le protezioni SPF 50+, combinano filtri chimici e fisici per una protezione ad ampio spettro efficace ed equilibrata.

Ma quali regole seguire per una tintarella senza scottature?

Ecco 5 consigli da seguire:

1. Protezione. La scelta del fattore di protezione o SPF (Sun Protection Factor) di un solare dev’essere fatta in base al proprio fototipo. Chi ha la pelle chiara come me deve rassegnarsi e pensare a proteggersi perchè anche con un basso SPF purtroppo non otterrà una tinta color cioccolato. I primi giorni in ogni caso è meglio optare per un SPF 50 per passare a una protezione meno elevata, 30 o 20 dalla seconda settimana in poi. Infine affinchè il filtro solare sia efficace è necessario applicare il prodotto almeno mezz’ora prima di prendere il sole e ricordarsi di applicarlo di nuovo ogni due ore dopo il bagno o la doccia.

2. Esposizione graduale. Proprio perché la pelle deve avere il tempo di attivare il suo naturale meccanismo di difesa è importante esporsi al sole in maniera graduale. Da evitare quindi in ogni caso le ore più calde della giornata, ovvero tra le 12 e le 16.

3. Valutare la situazione. Una breve passeggiata al sole non espone la pelle allo stesso rischio scottatura di un'intera giornata in spiaggia o in barca. Le superfici riflettenti come acqua, neve e sabbia riflettono fino al 85% del totale dei raggi del sole. Valutare sempre quindi il programma ed in caso attrezzarsi, oltre che con i solari adeguati, con indumenti che possano proteggerci nelle ore più calde, soprattutto con occhiali e cappelli.